COSTITUZIONE

La Fondazione Socialismo è stata costituita a Roma il 13 novembre 2018, per iniziativa di un gruppo di militanti ed uomini di cultura socialisti composto da Gennaro Acquaviva, Giuliano Amato, Vito Gamberale, Luigi Covatta, Riccardo Nencini, Giovanni Nonne, Vito Panzarella, Oreste Pastorelli. Essa tornando ad assumere la forma giuridica di “Fondazione senza fini di lucro” intende proseguire nell’azione svolta dall’Associazione Socialismo, di cui eredita per intero la tradizione politico-culturale ed anche quella organizzativa e patrimoniale costruita nel passato decennio di attività da una parallela Fondazione disciolta nel 2015.
La Fondazione Socialismo è guidata da un Consiglio di Amministrazione i cui membri sono Gennaro Acquaviva, eletto Presidente nel 2015, Luigi Covatta, Giovanni Nonne, Vito Gamberale e Luca Cefisi. Successivamente alla sua costituzione nel mese di marzo 2019 la Fondazione ha potuto acquisire la proprietà della rivista mensile Mondoperaio.

Si riportano di seguito gli elementi principali dello Statuto costitutivo, redatto alla luce della legge 460 del 18/11/1997 e la legge 383 del 07/12/ 2000.

OBIETTIVI

* La Fondazione, che svolge la sua attività in Italia e all’estero, ha sede in Roma, Via Santa Caterina da Siena 57 – 00186 Roma. ed ha una durata a tempo indeterminato. Essa ha facoltà di istituire, sia in Italia che all’estero, sedi secondarie, rappresentanze, uffici e ogni altro genere di unità locale consentita dalle norme vigenti.

* La Fondazione intende favorire ed incrementare gli studi sul Socialismo e sul movimento socialista italiano ed internazionale. In particolare, essa vuole promuovere ed incoraggiare iniziative per approfondire e diffondere la conoscenza storica e ideale, economica e sociale del movimento socialista italiano ed internazionale nella sua opera di costruzione e di rinnovamento della società e dei suoi cittadini. Questo obiettivo intende perseguirlo attraverso la promozione di iniziative culturali e socio-politiche utili al progresso culturale, sociale, scientifico ed economico dell’Italia, con particolare attenzione alla formazione della persona, come delle sue forme collettive, collocata al centro dell’esperienza sociale e della vita politica.

* Per il raggiungimento dei suoi scopi, la Fondazione svolgerà ogni attività consentita dalla legge ivi comprese attività commerciali. In via esemplificativa essa si occuperà di:
a) sostenere o gestire, direttamente o indirettamente, scuole ed attività culturali e formative;
b) attuare e gestire in modo diretto o indiretto corsi universitari, istituti scientifici, atenei, centri di ricerca e/o di studio;
c) erogare, secondo i criteri che verranno appositamente regolamentati dal Consiglio Direttivo, borse di studio per corsi universitari, tesi di laurea e corsi post universitari, a favore di studenti italiani e stranieri particolarmente meritevoli che intendano dedicarsi in particolare all’approfondimento della storia e dell’attualità del movimento socialista e della vita politica democratica;
d) ideare, sostenere, promuovere, organizzare, finanziare, direttamente o indirettamente, iniziative nel campo dell’editoria e della comunicazione riguardanti eventi, fatti o espressioni culturali e sociali attinenti lo scopo e la attività dell’Associazione. In tal senso potrà fare ricorso ai mezzi di comunicazione ritenuti più opportuni, ivi compresi stampa, radiotelevisione, sistemi multimediali e virtuali a livello locale, nazionale o internazionale;
e) ricevere contributi e sovvenzioni da enti pubblici, territoriali e non, e da privati, partecipare ad organismi ed enti nazionali e internazionali di ogni genere;
f.) promuovere la raccolta di fondi e finanziamenti presso privati e organismi pubblici, anche a favore di opere non profit;
g) sostenere e contribuire alla realizzazione, diretta o indiretta, di progetti, mostre, studi, pubblicazioni, ricerche, convegni, seminari e conferenze su tematiche concernenti il territorio, la cultura, l’arte, il sociale, l’ambiente, l’economia, l’imprenditorialità e l’istruzione, anche allo scopo di approfondire e diffondere le opportunità offerte e regolamentate dalla Comunità Europea e da altre organizzazioni sovranazionali ed internazionali.

ORGANI ASSOCIATIVI

Gli organi della Fondazione sono: l’Assemblea dei conferenti, il Consiglio di Amministrazione, il Presidente. L’Assemblea è convocata dal presidente del Consiglio direttivo almeno due volte l’anno. L’Assemblea approva le linee generali del programma di attività per l’anno sociale, elegge e revoca il Consiglio di Amministrazione, approva il bilancio consuntivo, approva, su proposta del Consiglio di Amministrazione, l’eventuale nomina di un Vice Presidente oltreché del Collegio dei Revisori; essa delibera su tutte le questioni attinenti alla gestione sociale.